LABORATORI NELLE SCUOLE

 

La rassegna ”Me, Myself and work” – sostenuta dal MIUR e dal MIBACT nell’ambito dell’avviso “Cinema per la Scuola” dell’aprile 2018, in quanto iniziativa finalizzata “alla crescita civile, all’integrazione sociale e alle relazioni interculturali nelle scuole mediante l’utilizzo del cinema e dell’audiovisivo”, e in quanto in grado di favorire “lo sviluppo della cultura cinematografica e audiovisiva nelle scuole, tra gli alunni e nel corpo docente” – consiste in un percorso laboratoriale dedicato al lavoro contemporaneo, attraverso alcuni dei principali stereotipi che lo caratterizzano, e attraverso le rappresentazioni documentaristiche raccolte negli ultimi anni dalla Fondazione Marco Biagi con il concorso internazionale per video- brevi sul lavoro “Short on Work”.

I laboratori si svolgeranno presso le scuole coinvolte, in  ottobre 2019, e il loro l’esito sarà presentato nel corso della cerimonia di premiazione dell’edizione 2019 di “Short on Work” presso l’Auditorium della Fondazione Marco Biagi il 20 novembre 2019.
I laboratori possono realizzarsi in due distinti formati: un unico incontro da tre ore o in due diversi momenti, il primo della durata di un’ora e il secondo di due.

In entrambi i casi, il programma di attività è articolato in fasi:

 

Sessione plenaria

Nella sessione plenaria vengono presentati e contestualizzati “Me Myself & Work” e Short on Work.

Successivamente, i/le ragazzi/e sono sollecitati ad esprimersi attraverso una breve survey on line sulle idee che hanno sul loro futuro lavoro e sui principali stereotipi su lavoro&competenze, lavoro&genere, lavoro&migrazione.

Tali stereotipi sono discussi e decostruiti attraverso la proiezione ed il commento di uno o più video selezionati dall’archivio Short on Work.

 

Workshop
La classe viene suddivisa in piccoli gruppi, composti al massimo da sei ragazzi/e, che realizzano simultaneamente uno dei seguenti role-play:

”La ricerca del lavoro: il colloquio di selezione”
“La ricerca del lavoro: il video CV”

 

Restituzione

I/le ragazzi/e sono sollecitati/e a commentare l’esperienza vissuta.

 

Me Myself & Work : i role-play

“La ricerca del lavoro: il colloquio di selezione”: la traccia di lavoro

Siete il/la Responsabile del personale di una impresa meccanica, che ha innovato le proprie linee produttive introducendo meccanismi di automazione. Siete alla ricerca di tecnici competenti, disponibili a lavorare su turni. Al colloquio si presentano tre candidati di cui vi viene fornito il CV. Selezionate un/una candidato/a da sottoporre a colloquio. Formulate e scrivete quattro domande da porre al/alla candidato/a e simulate il colloquio. Individuate chi tra voi ricopre i diversi ruoli: HR e tre candidati. L’HR dovrà formulare una valutazione finale (scritta) sull’assunzione o meno.

“La ricerca del lavoro: il video CV”: la traccia di lavoro

Dovete rispondere all’annuncio di una impresa creativa, appena fondata, che si deve far conoscere a Modena e che è alla ricerca di un/una social media manager. Producete un video Cv (con il cellulare) della durata massima di tre minuti. Tra i componenti del gruppo scegliete chi risponde all’annuncio, chi riprende e chi assiste alla realizzazione. Il gruppo può collaborare nella strutturazione del video.